Il tuo primo viaggio in camper

Il tuo primo viaggio in camper

Finalmente hai incoronato il tuo sogno! Adesso che hai il tuo camper anche la vita sembra un pò più rosa.

L’hai sognato cosi tanto che non vedi l’ora di fare i tuoi primi viaggi in giro per l’Italia oppure al estero!

Prima di partire dovresti sapere cosa portare con te, per non trovarti poi con mille problemi e non saper gestirli.

Ecco la domanda che sorge : “Cosa devo portare con me?”

È molto facile lasciarti andare quando fai i bagagli.
Tuttavia, molto probabilmente non avrai bisogno di tutte le cose che pensi di aver bisogno.

Per non sbagliare, fai una lista con gli effetti personali ( abbigliamento, scarpe, asciugamani, saponi, shampoo, carta igienica, deodoranti…) per ogni giorno con il necessario per te e per gli altri che ti accompagnano.

Non dimenticare mai il kit di pronto soccorso, oltre ad essere utile in caso di necessità e anche obbligatorio.

Come sei messo in cucina? Mangerete in camper o fuori? Devi apparecchiare, cucinare, fare il caffè…?
Allora non dimenticare: una pentola, una padella, i coperchi, il bricco per il latte, la caffètiera, le tazze, le posate, i piatti ed i bicchieri ( meglio di plastica, eviti di lavarli), i tovagliolini, apri tappo, tovaglia,

Cosa mettere nel armadietto delle provviste? Partiamo da :zucchero, sale, pepe, caffè, tè, latte, preferibilmente a lunga scadenza, salse, acqua, bibite…

Qui invece, facciamo un elenco da non dimenticare con le cose  indispensabile per il tuo confort: cuscini, lenzuola e coperte, meglio una in più, sono tanti posti dove la notte le temperature scendono più del previsto, la torcia elettrica, tavolino esterno con sedie, sacchetti per per immondizia, sacchetti per la roba sporca, almeno se tu non decidi di lavare li, e allora avrai bisogno della bacinella, detersivo, corda per stendere e mollette per panni.

Consigliamo usare aree di sosta, gli spazzi adatti ai camper, oltre ad essere sicure, se dimentichi qualcosa, puoi sempre andare a comprare ciò che ti serve.

Che tu vada in viaggio per qualche giorno, settimana o mese, assicurati di avere sempre abbastanza soldi con te. È meglio avere una notevole riserva finanziaria per situazioni inaspettate.
Non sai mai quando avrai un imprevisto, ( riparazioni camper,cure mediche).

Per fronteggiare anche delle problematiche che potrebbero presentarsi, senza dover necessariamente ricorrere a costose officine, è bene approntare una cassetta attrezzi con te.

Non dimenticare i documenti dell camper e quelli personali: patente, carta d’identità!

Sperando che i nostri consigli ti sono stati utili, ti auguriamo: Buon viaggio!

Scopri i nostri camper in PRONTA CONSEGNA>>http://venditacamper.vagamondo.com/modern-inventory/

BENVENUTI AL NORD

Molto spesso, quando si chiede a qualcuno quale sia il suo momento preferito dell’anno, o quali siano le festività che più attende in assoluto, la risposta è: il Natale!

Il Natale fa parte della nostra cultura.

La festa di Natale non è fatta solo di regali ma anche di tradizioni, religiose e sociali, che cambiano da città a città.

E quando si parla di tradizioni, il nostro pensiero, (non si sa perché) vola  al Sud d’Italia….

Ma noi oggi, vi proponiamo  un giro delle tradizioni al NORD!

Vediamo come si aspetta il Natale qui!

E Chissà per chi non ha  ancora deciso  dove passare il suo Natale, prende spunto dal nostro articolo.

 

       PIEMONTE – Sono molte le tradizioni popolari riguardanti il Natale in Piemonte. Un capitolo a parte lo meritano i presepi viventi e quelli artistici: alcuni sono storici, altri più recenti. I presepi viventi rappresentano la natività e allo stesso tempo mostrano la storia del Piemonte, delle sue tradizioni artigianali ed enogastronomiche.

 

 

Presepi viventi in Piemonte

Presepi viventi in Piemonte

 

  Nel menu natalizio piemontese non può mancare:
Insalata di carne cruda all’albese, peperoni in bagna cauda (salsa a base di olio, aglio e acciughe),
acciughe al verde, flan del cardo, tortino al porro, agnolotti al plin con sugo d’arrosto,  risotto con
radicchio o al barolo, arrosto di cappone, misto di bollito con salse, carote e patate al forno e
come dolci: torta gianduia e zabaione, torrone d’Alba.
 Vuoi sapere quanto valle il tuo camper? CLICCA QUI
         LOMBARDIA – Natale vuol dire Panettone. Esso prende il nome da un certo Toni, garzone di fornaio che decide di arricchire il pane con ingredienti come burro, uova, zucchero, uvetta e frutta candita.

Non è dicembre senza la Fiera degli Obej Obej , in concomitanza con la festa del patrono cittadino Sant’Ambrogio . Si tratta di uno dei mercatini natalizi più importanti e belli di Milano, il nome Obej Obej deriva appunto dall’esclamazione in dialetto milanese: oh belli, belli!) che per oltre un secolo ha animato la zona adiacente alla Basilica di Sant’Ambrogio. Dal 2006 ha cambiato location e si svolge in Piazza Castello, dove continua ad essere un tripudio di bancarelle coloratissime che vendono davvero di tutto.

Natale a Milano

Natale a Milano

  Nel menu natalizio milanese non può mancare:
Consommè di cappone in gelatina, tortellini o casoncelli in brodo, cappone ripieno (con tritato di uova grana e mortadella) accompagnato da mostarda di Cremona, stecchini (spiedini di pollo e vitello) con insalata e come dolci: torrone, panettone o la sbrisolona.
        TRENTINO ALTO ADIGE –  Mentre nella maggior parte delle città arriva Babbo Natale con la slitta ricca di doni in Alto Adige é Gesù Bambino a portare i regali ai bimbi che sono stati buoni! Il giorno più bello per i bambini è la Vigilia di Natale. Non ce la fanno più ad aspettare per aprire i regali, hanno segnato ogni giorno nel calendario dell’Avvento, hanno costruito con tanto amore l’albero ed il presepe per arrivare finalmente a questo giorno.

Non dimentichiamo i mercatini natalizi, molto belli, e particolari.

  Nel menu natalizio trentino non può mancare:
I canederli (polpettine di pane raffermo, speck, pancetta e salame, farina, uova, latte e brodo condite con spinaci, funghi porcini o fegato di vitello), i strangolapreti (gnocchetti di pane, latte uova e foglie di coste) conditi con burro, salvia e parmigiano, capriolo o capretto al forno con patate e per dolce lo strüdel e lo zelten.
        FRIULI VENEZIA GIULIA – Terra di presepi
Il Friuli Venezia Giulia vanta antichissime tradizioni natalizie che si manifestano nelle rappresentazioni sacre dei presepi e in quelle, più profane ma non meno magiche, dei mercatini d’Avvento. Da dicembre a gennaio, dal mare alla montagna, il folclore e le antiche leggende di origine mitteleuropea rivivono nelle piazze e negli angoli più suggestivi di tutta la Regione, in un tripudio di tradizioni, vin brulé e mele caramellate.
tradizioni friuli venezia Giulia

tradizioni friuli venezia Giulia

Tra i mercatini delle città del Friuli Venezia Giulia: il più antico e sentito è la Fiera di San Nicolò, il vecchio santo con la lunga barba bianca che porta i doni ai bambini buoni la notte del 6 dicembre. Sulle bancarelle, dolci, giocattoli, oggetti di artigianato e idee regalo per tutto il mese di dicembre.

E ancora, presepi in cioccolato e dolci, ambientati su sfondi di cotone, cruda pietra o accogliente paglia e quelli che riproducono la vita di questo incantevole borgo di montagna, con scenografie che raccontano in scala e con particolare cura le piazze e le vie del paese. Alcuni raggiungono dimensioni ragguardevoli, altri sono accolti in scenografie fantasiose, anche molto piccole: un minuscolo pentolino in rame, una radice d’albero, una pagnotta che culla al suo interno un piccolissimo Gesù.

  Nel menu natalizio friulano non può mancare:
Brovada e muset (zuppa di rape e cotechino) con polenta, trippa con sugo e formaggio,
cappone e come dolce la gubana (impasto di noci, mandorle, uvetta, miele, vino e rhum, avvolto in fragrante sfoglia) o le castagnole.
          Valle d’Aosta: Il Natale è caratterizzato dall’usanza di allestire un presepe vivente nelle vie delle città. Il presepe viene spesso animato dai bambini mentre gli adulti rappresentano le attività del passato per le vie dei borghi e offrono bevande e gustosissimi spuntini ai visitatori. Inoltre è tradizione che la sera del 24 dicembre, in tutte le parrocchie della regione, venga celebrata la Messa di mezzanotte e che, all’uscita, ci si scambi gli auguri di Natale tra una fetta di  panettone, una tazza di cioccolata calda e un bicchierino di vin brulé.
  Nel menù natalizio valdostano non può mancare:
Una fetta di mocetta su crostini e miele (salume di muscolo di vacca, pecora o capra, essiccato e aromatizzato con erbe di montagna, ginepro e aglio), qualche assaggio di lardo con castagne cotte e caramellate con miele, qualche crostino con fonduta e tartufo, un po’ di zuppa alla Valpellinentze (cavolo, verza, fette di pane raffermo, fontina, brodo, cannella e noce moscata) come dolce pere sciroppate servite con crema di cioccolato e panna montata e una tazzina di caffè mandolà (aroma  caffè dall’aroma molto robusto) alle mandorle tritate accompagnato da tegole ( tipici pasticcini secchi).
 PRIMA DI PARTIRE, RICORDATI DI FARE UN CONTROLLO AL TUO CAMPER!
Scopri i nostri Servizi: CLICCA QUI

Magico Natale e la magia dei mercatini

Non è Natale senza una visita al Mercatino Natalizio, vero? C’è qualcuno di voi che non è mai andato?

Natale significa Mercatini di Natale. Le lucine colorate accendono le città e si fanno più calde, anche quando le temperature sono molto sotto 0.

Allora partite con noi tra le atmosfere natalizie più incantevoli d’Europa.

Volete conoscere quali sono i mercatini di Natale più belli d’Europa e le città con gli eventi natalizi da non perdere?

Abbiamo messo insieme una guida completa con i Mercatini di Natale europei da segnare in agenda!

 

Iniziamo il nostro viaggio!

 

Francoforte– Germania
La città tedesca organizza ormai da anni e anni uno dei più caratteristici mercatini di Natale nel bellissimo centro storico della città.

Dolci, decorazioni e tanto, ma tanto Gluehwein (Vin Brulé in vari gusti) accompagnano le canzoni di Natale che vengono fuori dalle centinaia di bancarelle tipiche presenti!

Francoforte

Francoforte

Vienna– Austria
Vienna si ricopre di lucine e decorazioni per oltre un mese per rendere il giusto onore all’Avvento! Per essere precisi i mercatini di Vienna sono più di uno e sparsi per vari posti della città

 Norimberga– Germania

 Sullo sfondo della meravigliosa chiesa gotica Frauenkirche, in piazza Hauptmarkt, si svolge il uno dei mercatini di Natale più antichi al mondo: oltre 400 anni! Moltissime sono le curiosità intorno a questo mercatino ma la più interessante riguarda l’elezione di Miss Gesù Bambino.

Una ragazza tra i 16 e i 19 anni viene votata da una giuria per leggere il “prologo solenne” all’inaugurazione del mercatino

Bolzano– Italia

Eccoci a casa nostra : Dolomiti come sfondo, palazzi, portici e piazze adornate da lucine e addobbi natalizi questa è l’atmosfera del mercatino di Natale più antico d’Italia.

Ovviamente anche in questo caso Vin brulé e dolci tradizionali altoatesini accompagnano il tutto!

 

 

 Napoli– Italia

Non potava mancare nella nostra classifica il mercatino di presepi più famoso al mondo! Torna a napoli, San Gregorio per essere precisi, il tradizionale mercatino dei presepi con le statuine dei classici personaggi natalizi e non solo. Artigiani da Tutta la Campania e tutta l’Italia si riuniscono infatti per dare vita ad uno spettacolo imperdibile!

 Strasburgo– Francia

Il lusso regna sovrano al Chriskindelsmarik (mercato del Gesù Bambino in alsaziano) di Strasburgo. l cuore del mercato è in Place de la Cathédrale di fronte alla splendida Notre Dame de Strasbourg e secondo la leggenda è qui che nasce la tradizione dell’albero di Natale!

 

Padstow- Gran Bretagna

Nella zona meridionale della Gran Bretagna si svolge l’unico mercatino di Natale sul mare d’Europa. Ma la vera particolarità del mercatino di Natale di Padstow è la tradizionale corsa dei Babbi Natale! Non perdetevi questo spettacolo ma apprettatevi!

 

 

 Edimburgo- Gran Bretagna

Edimburgo

Edimburgo

Restiamo in UK per portare la vostra attenzione ad uno dei mercatini più visitati al mondo grazie alla grande varietà di prodotti presenti ma soprattutto grazie alla Ruota Panoramica alta ben 33 metri e all’immensa pista di pattinaggio all’aperto!

 

Sibiu -Romania

Capoluogo del distretto omonimo, nella regione storica della Transilvania.

Una vera atmosfera natalizia: Luci a dismisura in una cascata di immagini proiettate sugli edifici della Piazza. Tanta la tradizione condivisa. Quella delle “colinde” canzoni natalizie, i classici mercatini con cibo di ogni genere a buon mercato, bevande calde, oggetti della tradizione e del modernariato. Oltre 70 case in legno, splendidamente decorate diventano laboratori per i bambini. 

Sibiu

Sibiu

Colmar- Francia

I commercianti del posto organizzarono il primo mercatino di Natale nel 1987 e da allora non hanno più smesso. Oggi il mercatino si è esteso per ben 4 piazze. L’atmosfera è incredibile soprattutto quella spirituale, dovuta alle splendide vetrate della chiesa dei Domenicani (XIV secolo).

Offerta sul noleggio

Offerte a tempo limitato!

I nostri marchi:

Da oggi anche Karman e Euramobil!

Tariffe Speciali Autunno/Inverno

Goditi anche le stagioni più fredde in camper con le nostre tariffe speciali!

Weekend in camper

Parti per un weekend in camper con le nostre tariffe speciali

Camper Usati

Visita la nostra vetrina di camper usati, richiedi informazioni e invia richieste di permuta

Camper Nuovi

Le nostre offerte e i nostri marchi

Rimorchi in offerta

Prezzo speciale in pronta consegna!